Progetto: Recupero della selva castanile di Dunzio
Inizio e fine progetto: 2008-2011
Ente promotore: Centro natura Vallemaggia
Investimento: CHF 420’000.-
Enti sostenitori: Ufficio forestale VII Circ.
Fondo svizzero per il paesaggio
Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio
AXA Winterthur
Comune di Maggia

 

Obiettivi

Gli obiettivi principali del progetto di recupero della selva castanile sono:

  • la rivitalizzazione dei castagni da frutto con l’abbattimento degli alberi concorrenti e la loro potatura a regola d’arte;
  • il recupero di superfici aperte mediante l’eliminazione di arbusti e di alberi giovani;
  • garantire un futuro alla selva castanile con la messa a dimora puntuale nelle radure di giovani piante di castagno innestate;
  • garantire una gestione agricola estensiva della selva recuperata;
  • il mantenimento in loco di una parte di legname morto e il mantenimento di alcuni singoli alberi o arbusti per favorire la biodiversità;
  • la valorizzazione del paesaggio rurale con la sistemazione di alcuni manufatti con tecniche di lavoro tradizionali (muri a secco, grà, splüi, piccole stalle, sorgenti);
  • sensibilizzare la popolazione e i turisti sugli aspetti legati alle selve e allo sfruttamento delle castagne e in generale alla natura e agli aspetti di gestione del territorio e del paesaggio tradizionale, con la creazione di un circuito didattico e culturale attraverso la selva.

Progetto

La selva di 3.5 ettari si trova lungo il sentiero escursionistico molto frequentato che collega Dunzio alla Streccia ed alle terre di Pedemonte. Questa superficie è stata scelta poiché si tratta di una parte ancora in buono stato della grande superficie di selve che circondavano un tempo la località di Dunzio sopra Aurigeno. Proprietari della maggior parte dei fondi è il Patriziato generale delle Terre di Pedemonte e Auressio. Il progetto è stato allestito dalla ditta GECOS Sagl e la gestione agricola è stata affidata all’azienda della Famiglia Martinoni.

Oltre al recupero della selva castanile sono stati recuperati muretti a secco, una piccola stalla, il tetto di una grà, una sorgente ed è stato realizzato un percorso didattico dedicato alla castagna. Un volantino promozionale è scaricabile al link seguente.

Sentiero Dunzio PDF

 

             

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.